Come migliorare registrazioni audio con gli smartphone e i tablet

Miglioriamo le nostre registrazioni audio

migliorare audio

Anche tu, come me, vivi nell’era ultramoderna degli smartphone, dei tablet e di tutti quei dispositivi mobili “ingegnosi”, mediante i quali, ti sembra veramente di avere il mondo in mano.

Di tempo ne è passato dai primi telefonini, da quei cellulari primordiali che sembravano, all’epoca, già tecnologicamente avanzati: pensa un po’, avevano persino il registratore vocale!

Ti sembrerà strano ma nell’era di Internet, del Bluetooth, della connettività wireless e di tante altre diavolerie informatiche, siamo ancora qui a chiederci come possiamo ottenere una registrazione audio, per così dire, “live”, dal suono pulito e brillante….non credi che sia buffo? Eppure, le cose stanno proprio così….anzi, forse, a dirti la verità, i microfoni in dotazione dei dispositivi di oggi hanno compiuto qualche passo indietro rispetto a qualche tempo fa….possibile?

Eh sì, purtroppo, a volte, ci accorgiamo che se dobbiamo registrare con il nostro smartphone, la qualità risulta essere inferiore alle nostre attese, specie negli ambienti più rumorosi.

Come fare, allora? Vediamo di usare dei piccoli accorgimenti che ci permetteranno di migliorare il rendimento delle nostre registrazioni.

Ecco per te 5 consigli da applicare:

1) Configurazione corretta del telefono

Sembrerà una cosa stupida, ma se non hai provveduto ad una corretta configurazione del telefono, una semplice registrazione dal vivo risulterà scadente….innanzitutto, un primo piccolo accorgimento sarà quello di scaricare un tipo di applicazione più versatile per ciò che concerne la registrazione audio.

Strano a dirsi, poi, in molti dispositivi viene impostata di default una qualità di registrazione audio molto bassa, in particolar modo per risparmiare quantità di memoria: verifica, quindi, i livelli e se è il caso alza la qualità dell’audio. Non preoccuparti per la memoria che occuperai, perchè successivamente potrai provvedere a “comprimere” lo spazio occupato dalla registrazione.

2) Tieni presente i rumori “esterni”

Un altro fattore importante è rappresentato dai rumori circostanti che, spesso, abbiamo l’abitudine di sottovalutare ma che, poi, alla fine, risultano determinanti per una buona registrazione. Accetta questo consiglio: prima di cominciare a registrare, cerca di “ascoltare” bene l’ambiente. Come fare? Prima di iniziare, fai un minuto di registrazione “prova” in modo da poter avere in mano un’anteprima di ciò che sarà il risultato finale. Cerca, poi, di stare più vicino possibile al “soggetto” della registrazione e lontano da fonti di disturbo come condizionatori, ventilatori, porte, finestre aperte che potrebbero infastidire il tuo lavoro.

3) Collega un microfono esterno

Sebbene la tipologia dei microfoni incorporati oggi nei vari dispositivi mobili sia di assoluta avanguardia, per andare sul sicuro, ti consiglio di collegare al tuo smartphone o al tuo tablet un microfono esterno attraverso una delle prese di ingresso di cui normalmente sono dotati. Vedrai che il risultato sarà di gran lunga migliore, fino a quasi 10 volte meglio….

4)Elimina le “intrusioni” che arrivano dal tuo telefono

Cosa vuol dire “intrusioni”? Eh sì, nei nuovi dispositivi, sei talmente abituato ad usare un’infinità quantità di applicazioni che, spesso, nemmeno te ne rendi conto! E così, cosa può succedere? Succede che quando procedi ad una registrazione, dal tuo telefono cominciano a “partire” rumorini strani come piccole note acustiche o segnali di messaggini che finiscono per disturbare in maniera insopportabile la registrazione. Quindi, sarebbe buona norma controllare che qualsiasi tipo di applicazione risultasse spenta nel momento in cui si inizia a registrare.

5) Prova a utilizzare del nastro

Devi sapere che i microfoni degli smartphone o dei tablet non hanno una particolare predisposizione per le registrazioni di eventi live come un concerto oppure una conferenza. Quindi, durante la registrazione di un evento dal suono particolarmente forte, prova ad usare un piccolo trucco che ti permetterà di migliorare la qualità del risultato finale: applica del nastro adesivo (trasparente oppure di carta) sul microfono dello smartphone assicurandoti che non si formino pieghe o bolle d’aria.

E’ un esperimento che ti farà restare a bocca aperta per l’esito del tuo lavoro!

In conclusione…

Spero di averti dato dei suggerimenti interessanti su come poter realizzare delle registrazioni di qualità pur non avendo tra le mani lo strumento Top in assoluto: se per caso, conosci altri accorgimenti interessanti, sarei felice di poterli condividere con te perchè sai come dice il famoso proverbio….”L’unione fa la forza” !!

Sono sicuro che i tantissimi lettori del nostro blog saranno felici di poter leggere queste preziose informazioni….grazie per l’attenzione e a presto con nuovi ed interessanti argomenti!

Share and Enjoy

About Rubel

Ciao! Mi chiamo Rubel è sono un grande appassionato di Tecnologia e Crescità personale. Tutto con il Pc è un blog dedicato per gli appassionati di tecnologia. Se ti piace quello che scrivo, allora iscriviti ai Feed.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>