Dipendenza da Facebook: 7 consigli pratici da applicare

La dipendenza da Facebook non riguarda solo te

dipendenza da FacebookLa dipendeza da Facebook non riguarda solo te, ma coinvolge più o meno tutti. La nostra società, infatti, vive nell’epoca dei mass media, del consumismo e molto spesso perde la cognizione del tempo, sprecando ore ed ore davanti ad un pc o altri apparecchi di ultima generazione.

Secondo una ricerca mondiale, la gente spende molte delle proprie ore quotidiane a navigare su internet e sui famosissimi “social network”: infatti, i vari  Facebook, Twitter, Google +, ma anche Youtube ed altri siti e blog quali Wikipedia, Myspace ecc, contano sempre più maggiori visite. La gente spende ore ed ore su internet, acquisendo una dipendenza elevatissima, una sorta di droga per la rete.

Tutto ciò non giova assolutamente  alla situazione lavorativa (oltre che alla salute ed alla vita sociale), con il governo USA che ha dichiarato che tali situazioni costano miliardi di dollari di deficit al governo, ogni anno. Quindi a questo punto la domanda è d’obbligo: si può superare o almeno limitare questo problema?

Assolutamente si.

In questo articolo voglio darti alcune consigli utili per permetterti di limitare la perdita di tempo al pc.

 

Sei veramente dipendente dal nuovo social network?

Prima di iniziare, è importante però riuscire a capire se sei un dipendente da internet. Questo è importantissimo, perché dovrai ammettere a te stesso questa dipendenza e solo allora potrai riuscire a superarla, combattendo con le tue forze.  Qui ti riporto alcuni esempi: se ti rivedi in almeno uno di essi, allora sei un dipendente da internet e devi cercare di risolvere tale dipendenza:

1-  Sei in ritardo alle riunioni perchè sei su Facebook:  se ti accorgi che spesso arrivi tardi alle riunioni di lavoro o magari ad un appuntamento con la ragazza o altro, perché eri su Facebook a controllare messaggi o altri post, allora sappi che è un classico atteggiamento da dipendente dal sito ed è arrivato il momento di chiedere aiuto per eliminare questa situazione che può diventare spiacevole.

2- Non riesci a dormire la notte perché pensi all’ultimo gioco fatto online, che magari non sei riuscito a finire e vedi tutte le statistiche e varie caratteristiche tecniche fino all’ossessione e quindi all’insonnia, bene, questo è un altro classico esempio di dipendenza e va limitata.

3- Se dopo vari tentativi di limitazione della rete, ricevi ancora dai tuoi familiari, amici, conoscenti  dei consigli di diminuire ulteriomente il tuo tempo vicino ad internet, vuol dire che nonostante i tuoi sforzi, devi ancora migliorare, perché chi ti sta accanto si è accorto che hai una bella dipendeza da Facebook. Sei sulla buona strada ma basta un piccolo errore e rischi di compromettere quanto di buono fatto.

4- Un’altra situazione che può farti capire se sei dipendente dalla rete è l’uso errato dei vari smartphones. Se questi vengono usati per normali situazioni e senza eccessive forzature va bene, ma se magari ogni minuto vai sulla rete per controllare una notifica di Facebook o un commento sui blog, magari anche durante un colloquio o una cena, vuol dire che sei davvero dipendente dalla rete e devi limitare assolutamente questo.

5- Ti è mai capitato di sentirti giù se una persona non ti ha risposto su Facebook o magari non ti ha aggiunto come amico? Se è accaduto vuol dire che la situazione è complessa; nel senso che la tua vita virtuale in rete è diventata molto più importante di quella reale. E questo è davvero un problema enorme da risolvere: spesso si rischia di perdere i contatti con il mondo esterno, si perde di vista il colloquio, si perdono le amicizie vere, insomma si rischia di perdere una vita sociale attiva. E questo non deve avvenire assolutamente.

Dunque, ora che hai letto queste situazioni e ti rivedi in una di esse, devi assolutamente dare una svolta alla tua vita e cercare di limitare questa dipendenza che può arrivare ad essere molto pericolosa.  Qui di seguito ti presento alcuni importanti metodi che puoi usare per cercare di vincere questa sindrome da Facebook e cercare di limitare la dipendenza da internet.

7 cose che devi fare per superare la dipendenza da Facebook

Dopo che hai stabilito e sei  venuto a conoscenza di avere una sindrome da Facebook, è giunto il momento di batterla, cercando di limitare il tempo che si spreca inutilmente su internet. Per facilitarti il compito, ti elenco qui di seguito 7 semplici consigli che potrai utilizzare per riuscire a superare tale situazione.

1-  Ammetti di avere un problema.

Innanzi tutto devi trovare la forza di ammettere di avere questo problema e magari urlarlo anche ad alta voce per sfogarti. Se non ammetterai mai i tuoi problemi, non sarai mai pronto per superarli. Dunque, una volta che farai questa auto accusa e quindi ti rendi conto di essere in difficoltà, sarai  in grado di poter iniziare a combattere per eliminare la sindrome da facebook. In questo caso sei pronto a cancellare la tua dipendenza da internet e ricominciare una vita sociale attiva.

2- Annota correttamente quanto tempo spendi su ogni sito.

Questo compito sembra all’apparenza facile, ma è più difficile di quanto tu possa credere. Infatti, spesso, su internet, visiti non solo un sito, ma molti contemporaneamente, senza renderti conto della durata del tempo che spendi su ognuno di essi singolarmente.

Dunque devi avere la pazienza di annotarti l’ora di apertura di ogni singola pagina di internet che apri (Facebook,Youtube, vari blog, sito di lavoro o università)e riscrivere l’ora alla chiusura di ogni pagina. Annota tutto ciò in una sorta di diario e fallo quotidianamente.

Ma perchè dovrei fare tutto ciò?

Il motivo per cui devi fare questo compito è semplice: avrai sotto i tuoi occhi un prospetto importante che ti dirà quali saranno i siti sui quali spendi più tempo. Se sono siti tipo Facebook,Twitter, Youtube o vari blog, significa che sei ancora accanito e spendi male il tuo tempo.

Quindi, cerca di limitare il minutaggio di giorno in giorno e vedrai che nel giro di qualche settimana, spenderai sempre meno tempo su questi siti.

3- Imposta un tempo massimo per stare on line.

Anche questo è un compito molto importante da fare con cura. Stare su questi siti come i vari social network, vedere film ecc., non è male, anzi anche divertente, ma se fatto con il dovuto minutaggio e senza eccedere. Ma se magari, spendi tutto il pomeriggio a giocare on line o a chattare, invece di studiare e fare i tuoi doveri, questo non va assolutamente bene.

Cerca di fissati una scaletta, un minutaggio limitato per ogni sito, in modo che puoi trovare il tempo per fare tutto. Questo compito di autogestione è davvero importante, perché se fatto bene, riuscirà a garantirti un’ottima risoluzione dei tuoi problemi e vedrai che alla fine ti sentirai anche più soddisfatto. Sapersi autogestire è un compito difficile, ma fondamentale per tutti i casi della vita.

” Capisco quanto sia difficili fare tutto ciò, ma se vuoi veramente uscirne fuori dalla dipendenza da Facebook, allora non hai altre scelte…”

4- Disattivare le notifiche e-mail.

Spesso, quando accedi ad internet, anche solo per controllare la posta elettronica, magari per vedere se è arrivato un messaggio fondamentale, ti imbatti in e-mail di notifica di facebook o altri siti, che catturano la tua attenzione e fanno in modo che magari, da una semplice sbirciata alla posta, ti ritrovi a perdere ore su altri siti. Un consiglio importante sarebbe quindi quello di eliminare i messaggi di notifica e-mail, almeno solo quelli superflui, in modo che la tua attenzione non si dissolva su altri elementi e che tu non possa perdere tempo inutilmente. Questo è un consiglio anche abbastanza semplice, ma può rivelarsi efficace.

5- Uno dei modi più potenti per sconfiggere la sindrome di Facebook è quello della forza mentale.

Dovrai allenare la tua mente a cercare di sopperire a qualsiasi impulso ti arrivi al cervello  che tenti di distrarti e magari come una droga, cerca di farti connettere sui siti in questione. La tua forza mentale deve essere alta: devi sconfiggere queste sensazioni, non arrenderti ad esse. Devi trovare il modo di importi su di esse e vedrai che con il tempo riuscirai a dominarle definitivamente e non cadrai più in queste trappole. Questo metodo richiederà molto tempo per riuscirlo a sperimentare alla perfezione, ma se ci riuscirai, sarai in grado di controllare la situazione e potrai battere la “sindrome di Facebook”.

6- Limitare l’uso del pc.

Se non riesci a stare lontano dal computer, tanto da rimanerci incollato per ore inutilmente, è arrivata l’ora di limitarne le funzioni.  Invece di startene monotonamente seduto di fronte al monitor, esci, frequenta luoghi pubblici, vai a farti una corsetta, una passeggiata, stai in giro con gli amici, insomma, creati un’alternativa importante e vedrai che al computer per un po’ , non ci penserai più.

7- Pensare a quando non c’era Facebook

Da quando è arrivato,  Facebook ha cambiato il trascorrere delle nostre giornate. Ormai la sua invadenza è davvero elevata, tanto da creare molti problemi a chi ne fa un abuso. Ma torniamo indietro a qualche anno fa, prima dello scoppio di questa bomba che ha contaminato tutti, o quasi. La mia domanda è, cosa facevamo tutti prima dell’avvento di Facebook?

Bene, questa domanda  ha una risposta semplice e da questa risposta si ricava una soluzione per il problema in questione. Quindi, l’obiettivo è quello di riportare in primo piano tutte quelle cose che facevi prima di essere coinvolto da Facebook.

Se riuscirai a ritagliare nuovamente del tempo importante per queste abitudini, sarai in grado di eliminare sempre più Facebook dalla tua vita.

Conclusione

Questo articolo vuole essere da monito per tutti, coloro i quali come me hanno avuto questi problemi  con l’uso eccessivo di Facebook e di altri siti . Io ho usato molte di queste tecniche per  sconfiggere la mia sindrome e devo essere sincero, ce l’ho fatta.

Con questi aiuti sono riuscito a limitare il mio tempo online ed a dedicarmi anche ad altre cose, che prima magari, non pensavo nemmeno esistessero. Quindi, con un po’ di buona volontà, si può tranquillamente superare questo problema e credimi, alla fine ti sentirai davvero meglio.

“Dayeeee che ce la famo a superà da questa dipendenza da Facebok!!!”

Tu cosa ne pensi di Febook?   Quanto tempo ci spendi al giorno? Percaso conosci altri rimedi?

 

Share and Enjoy

About Rubel

Ciao! Mi chiamo Rubel è sono un grande appassionato di Tecnologia e Crescità personale. Tutto con il Pc è un blog dedicato per gli appassionati di tecnologia. Se ti piace quello che scrivo, allora iscriviti ai Feed.

16 comments

  1. Devo ammettere che questo articolo e proprio lungo!

    Vado subito a provare queste tecniche, con la speranza di riuscire a superare questo sintomo.

    Federico

    • Ciao Federico,

      Sono sicuro che se ti impegni, riuscirai a smettere di usare Facebook.

      In bocca al lupo!

      Rubel

  2. COMPLIMENTI UN ARTICOLO MOLTO INTERESSANTE E SOPRATTUTTO UTILE X CHI è DIPENDENTE DA FACEBOOK

    • Ciao Mex,

      Grazie per il commmento. Sono contento che ti piace il mio articolo.
      Mi piacerebbe se lo consigliassi a qualche tuo amico dipendente da Facebook.

      A presto

      Rubel

  3. Mi sveglio la mattina controllando le notifiche su Facebook e vado a dormire la sera chattando su Facebook. Beh, che dire, sono super dipendete da Facebook.

    Una domanda: chi ha inventato Facebook?

  4. Beh, è una grance impresa smettere di usare Facebook, comunque proverò a seguire i tuoi consigli!

  5. Facebook, Facebook e Faebook!! Uso Faebook tutto il giorno…se riesco a ottenere qualche risultato seguendo i tuoi consigli, allora ti farò sapere..

    Pietro

  6. Ciao a tutti, si questi consigli sono molto utili, specie il fatto di riflettere su quello che si faceva prima dell’arrivo di Facebook..
    Io ne ho un’altra, con me sta funzionando tentare non nuoce.Dunque…
    Provate a mettere una password difficilissima con dei caratteri complicatissimi impossibile da ricordare a memoria: lettere minuscole, maiuscole, numeri, simboli ecc… cambiatela molto spesso, annotatela su un foglio, nascondetela in un posto abbastanza complicato che conoscete solo voi. Oltre a tutto questo togliete Facebook dai preferiti e non memorizzate la password.
    Vediamo se non vi passa la voglia di usare Facebook!
    Auguri!
    Fatemi sapere…

    • Ciao Gianni,

      Grazie un sacco per la contribuzione! :D

      Provare, provare e riprovare è la migliora tecnica per raggiungere qualsiasi obiettivo.

      A presto!

      Rubel

  7. Io ho il seguente problema: mi sono presa una sbandata (ricambiata) su fb e non so come uscirne. Vado in fb solo per scrivere con questa persona. Come amicizie ho solo lui.

    • Ciao Simonetta,

      In questo caso ti consiglio di cancellare o bloccare questa persona da Facebook, in modo tale che non hai nessun contatto con questa persona.

      Inoltre, ti consiglio di parlarne con una tua amica, in modo tale che ogni volta senti il bisogno di parlare con questa persona, chiami la tua amica per fare qualcos’altro. In altre parole, pianifica azioni in anticipo ogni volta che senti questo bisogno.

      A presto!

      Rubel

Leave a Reply to Federico Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>