Sei un frignone? Allora questo articolo è per te.

Cos’è un frignone?

L’immagine che a me viene in mente con questa parola è quella di un bambino che piange per ogni minima cosa, che frigna appunto…

Cosa triste, non sono solo i bambini a frignare. Spesso frignano anche gli adulti…

Sono quegli adulti che magari non piangono per una parvenza di dignità, però si lamentano di ogni cosa, scaricano sempre le colpe sugli altri, vedono sempre tutto negativo…

Sono quegli adulti che non vorresti mai avere vicino quando ti senti scoraggiato perché se no ti fanno venire voglia di suicidarti.

E tu che tipo sei? Sei un frignone?

Se stai leggendo questo articolo forse sei abbastanza obiettivo da riconoscere che un po’ frignone lo sei.

Ma non ti scoraggiare… esiste la soluzione!

Ecco qui una piccola guida per capire perché sei così e come puoi smettere di esserlo.

Partiamo dalla base, ovvero: perché si è frignoni?

 

Perché si è frignoni?

 

Fondamentalmente una persona frignona è una persona che si fa inghiottire dalla sua stessa negatività. In parole semplici, è una persona che non sa tenere a bada i suoi pensieri negativi e che li considera come se avessero una loro autonomia di cui non è responsabile.

Se sei un frignone, ha un problema con la gestione dei tuoi pensieri negativi.

Quello che devi capire è che se i pensieri negativi li abbiamo tutti, ma non tutti siamo frignoni, un motivo deve esserci.

Mi viene in mente una frase che sentii dire una volta in un discorso che parlava delle nostre scelte morali. Diceva così: “Non puoi impedire ad un uccello di passae sopra la tua testa, ma puoi impedirgli di fare il nido tra i tuoi capelli”.

Con i pensieri negativi è la stessa cosa. Non puoi impedire che ti passino per la testa, ma puoi impedire che vi restino e vi figlino.

 

Quindi cosa devo fare???

 

La verità è che tu e i tuoi pensieri non siete la stessa cosa. Alcuni dicono che noi siamo quello che pensiamo, ma in realtà noi siamo ben altro, altrimenti non penseremmo e non diremmo mai cose di cui poi ci pentiamo.

Se tu e i tuoi pensieri non siete la stessa cosa, allora i tuoi pensieri possono essere gestiti.

Ti faccio un esempio.

Tu e il cibo che mangi non siete la stessa cosa, ma siete due entità separate. Ciò non toglie che interagite tra di voi, infatti se la tua alimentazione si basa principalmente su grassi, non potrai evitare di vederne gli effetti sul tuo aspetto fisico. Di certo prenderai peso.

Allo stesso modo i pensieri negativi se continuano nel tempo, influiscono sulla tua personalità. Per questo sei diventato un frignone.

Ora però guarda la cosa da un altro punto di vista. Se tu cambi stile di alimentazione, cosa succede?

Smetterai di prendere peso, e forse dimagrirai anche.

Questo ti dimostra che se smetti di essere negativo, la tua personalità può subire delle modifiche in positivo…

Non devi far altro che sostituire i pensieri negativi con quelli positivi, esattamente come nell’alimentazione sostituiresti i cibi grassi con quelli light.

 

Come superare la negatività

La realtà comunque resta che se sei bloccato nel circuito dei pensieri negativi, anche adesso che leggi queste informazioni ti sembrerà quasi impossibile metterle in pratica.

Continui a pensare che anche questa sarà un’esperienza negativa, esattamente come tutte quelle che ti sono capitate finora.

È vero che è difficile fuggire dai pensieri negativi, ma hai pensato che forse l’errore sta proprio lì?

Non bisogna fuggire, bisogna affrontarli!

E per affronatarli devi accettare che ci sono, prendere coscienza che influiscono su di te e lavorare per fare in modo che questo non succeda.

La prima cosa da fare è: osservarli.

Se osservi i tuoi pensieri negativi, potrai vedere da dove nascono e perché si formano. E poi potrai imparare a evitarli, a creare quelli positivi.

Forse questo discorso ti sembrerà un po’ filosofico, ma ti garantisco che così non è. È molto più semplice di quanto pensi e anche molto facile da attuare. Se non ti sembra così, è solo perché sei racchiuso nel tuo vortice negativo.

Quindi fermati un attimo, prenditi tutto il tempo che ti occorre e chiediti:

E’ così che voglio essere? E’ questo quello che definisco vivere bene?

Se non mi piace quello che sono, perché non provare a cambiare? Se ho una possibilità di cambiare, perché non provare?

 

Assumiti la tua responsabilità

So già cosa stai pensando adesso: “Sono così e non posso farci niente!”

E bravo!

Ti sei tolto di dosso ogni responsabilità di ciò che sei; ma sai benissimo, nel tuo intimo, che la realtà è ben diversa…

Se tu oggi sei una persona negativa, mentre io sono positivo, è perché ognuno di noi due ha fatto una scelta, ed è stata una scelta diversa. Impara a prenderti la responsabilità della scelta di essere ciò che sei.

Ti faccio alcuni esempi di pensieri che fa una persona che accetta le proprie responsabilità:

  • ·Se mi sento sempre infelice, è perché non faccio nulla per esserlo.
  • ·Se qualcuno ha bisogno di aiuto, ho la responsabilità di darglielo.
  • ·Se non mi piace la mia vita, tocca a me cambiarla.
  • ·Se sono circondato da persone che mi fanno star male, tocca a me allontanarle.
  • ·Se voglio la compagnia di qualcuno, devo andare a cercarla io.
  • ·Se voglio realizzare un progetto, dipende da me riuscirci.

Questi sono i pensieri che fa una persona responsabile.

E ne aggiungo un altro:

  • ·Se sono un frignone, è perché non faccio niente per pensare in modo positivo.

Vedi amico mio, chi si lamenta lo fa solo per scaricare la colpa di ciò che non è o di ciò che non ha sugli altri per coprire la realtà dei fatti: non vuole impegnarsi.

Chi invece si impegna, non ha tempo per lamentarsi. È concentrato sui suoi obiettivi.

Ora tocca a te decidere. Vuoi continuare ad essere un frignone per tutta la vita, o vuoi dare una svolta ai tuoi pensieri?

Preferisci continuare a lamentarti, o preferisci realizzare qualcosa di concreto?

Sei libero di scegliere la prima opzione naturalmente, ma ricordati che se poi la gente non ti eviterà come la peste… NON devi lamentarti! La colpa sarà solo tua…

Share and Enjoy

About Rubel

Ciao! Mi chiamo Rubel è sono un grande appassionato di Tecnologia e Crescità personale. Tutto con il Pc è un blog dedicato per gli appassionati di tecnologia. Se ti piace quello che scrivo, allora iscriviti ai Feed.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>