La laboriosità e l’autodisciplina (quinta parte)

La laboriosità

Costanza + Sudore = Successo

L’autodisciplina richiede impegno. Nello scorso articolo ti ho parlato dell’impegno derivante dal duro lavoro. Ti ho spiegato perché devi essere disposto a impegnarti in attività difficili, piuttosto che in quelle semplici e i vantaggi che ne puoi trarre.

Ora invece parleremo dell’attitudine ad essere laboriosi.

 Non pensare che duro lavoro e laboriosità siano due cose simili. Mentre il duro lavoro richiede impegno per un lavoro difficile, la laboriositàè una qualità che eserciti anche nel caso di impegni che non ti richiedono sforzi particolari.

Immagina di dover tenere in ordine la casa. Di per sé questo non è un compito difficile, ma è qualcosa che va fatto quotidianamente e regolarmente. Non richiede duro lavoro, ma richiede laboriosità.

E come nel caso del mettere ordine, la laboriosità abbraccia tutti gli aspetti della tua vita quotidiana: cucinare, pagare le bollette, lavare i vestiti, pulire, fare la spesa, e così via.

La lista potrebbe essere infinita.

Perché la laboriosità è una componenete essenziale dell’autodisciplina?

Perché autodisciplinarsi include il fare ciò che va fatto nel momento giusto. Se questo non dovesse avvenire, la tua vita potrebbe risentirne.

Ad esempio, se non controlli la posta regolarmente, prima o poi ne avrai accumulata così tanta che ti richiederà ore di tempo per smaltirla tutta. Senza contare che potresti aver perso informazioni importanti con scadenze ormai passate.

Il rifiuto di fare ciò che va fatto è il contrario della laboriosità, e va in contrasto con il principio dell’autodisciplina.

Come essere laboriosi?

A volte la mancanza di laboriosità dipende anche dal fatto che non si sa da dove iniziare a fare una cosa, quindi la si rimanda. Ma rimandarla non è affatto d’aiuto…

Quindi la prima cosa che devi fare è capire come fare un lavoro (almeno che tu non lo sappia già).

Per certi lavori è necessario che ti documenti, perché non tutto ti sarà facile. Di certo sai come mettere in ordine una stanza, ma forse non sai come cucinare una particolare ricetta…

La seconda cosa da fare è accettare e prendersi il tempo di farlo.

A volte il semplice motivo per cui rimandiamo i lavori da fare è che non ci prendiamo il tempo di fermarci e farli. Succede anche con le cose semplici. Ad esempio una persona disordinata, non si prende il tempo quando si spoglia di riporre i vestiti usati nella cesta da lavare o di nuovo in ordine nell’armadio. Non è un lavoro lungo, ma chi non ha autodisciplina lo rimanda lo stesso. Alla fine se lo ritroverà da fare comunque, ma ci metterà più tempo.

Terzo, se ti rendi conto di avere tante cose da fare, fai un elenco e chiarisciti le idee.

Tantissime cose che vanno fatte sono noiose, ma vanno fatte comunque.

Se le hai rimandate all’infinito, adesso è il momento di farne un elenco e smaltirle.

Nella maggior parte dei casi riuscirai a trovare semplici soluzioni veloci per togliertene qualcuna di mezzo. Altre richiederanno un po’ di tempo e di laboriosità in più, ma nel complesso devi impegnarti.

Se ti è possibile alcune cose puoi delegarle, ma le cose che puoi fare solo tu, sono un tuo compito. Sii laborioso e impegnati.

I vantaggi della laboriosità

Il vantaggio principale della laboriosità consiste nel fatto che ti permette di dare più valore al tuo tempo. Il tempo è uguale per tutti (tutti abbiamo giornate di 24 ore), ma ci sono persone che riescono a sfruttarlo molto meglio di altre riuscendo a fare il doppio o anche il triplo delle cose.

La differenza sai dove sta?

Sono più laboriose e amministrano meglio il loro tempo.

Niente riesce a renderti più veloce della tua attitudine ad essere laborioso. Se hai un computer super veloce ma tu sei pigro, il solo computer non ti permetterà di risparmiare tempo. A cosa serve un pc veloce se poi tu non ci lavori o lo usi male?

La tecnologia può essere solo un aiuto, ma non è il sostituto della tua laboriosità.Dipende da te impostare la produttività del tuo tempo.

Sii consapevole del tuo tempo…

Devi diventare consapevole di come usi esattamente il tuo tempo. Questo ti permetterà di eliminare “gli sprechi” e rendere il tuo tempo più produttivo.

Forse adesso ti sembra di non avere spazio per introdurre miglioramenti nell’uso del tuo tempo, ma se ti esamini attentamente vedrai che anche tu, come è successo a me, troverai spazio per inserire altre attività e sfruttare al massimo il tuo tempo con grande soddisfazione. Imparerai che abbiamo la tendenza a perdere tempo inutile dietro ad un sacco di cose che non ci servono a niente.

Tieni presente che realizzare un progetto simile, migliorare la tua laboriosità, ti richiederà un impegno continuo. Non credere che domani sarai diverso. È un lavoro costante di anni e anni. Diventerai laborioso proprio usando la laboriosità…

La laboriosità ti permetterà di far entrare nella tua giornata tutte le cose che vorresti fare e ritieni sia giusto fare. Se non sei laborioso potresti finire perdover rinunciare a qualcosa che per te è importante, mentre se riesci a organizzare il tuo tempo non sarà necessario rinunciare a niente di importante. Potrai unificare famiglia, lavoro, hobby e religione tutto nell’arco della tua giornata.

Nel lungo periodo vedrai grandi benefici derivanti da questo modo di fare, che adesso forse non riesci a identificare.

Ma devi sapere che con la laboriosità si intreccia la perseveranza.

La perseveranza è l’ultima componente essenziale dell’autodisciplina, ma non per questo meno importante. Nell’articolo che segue ti spiego cos’è e come usarla.

Share and Enjoy

About Rubel

Ciao! Mi chiamo Rubel è sono un grande appassionato di Tecnologia e Crescità personale. Tutto con il Pc è un blog dedicato per gli appassionati di tecnologia. Se ti piace quello che scrivo, allora iscriviti ai Feed.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>