8 consigli per combattere la pigrizia

PigroEsiste un’equazione che non sbaglia mai, e cioè: pigrizia = niente successo.

Hai mai visto un pigro che riesce a far qualcosa di importante? No. Almeno che non ha qualcuno che lavora al posto suo.

La pigrizia è la nemica numero uno di qualsiasi tipo di successo, sia esso scolastico, lavorativo o affettivo. E sì, perché anche in amore i pigri hanno problemi.

Il succeso non è fatto di un grande gesto isolato, ma di tanti piccoli gesti costanti. Il pigro ha grosse difficoltà a essere costante e per questo è difficile che abbia successo.

Se sei prigro, ti sei mai chiesto se esiste un modo per cambiare? Pensi di essere destinato a restare così?

Io ho una sorella pigra, e non ti posso dire quanto trovo irritante il suo atteggiamento menefreghista nei confronti degli altri e della vita.

Proprio così. I pigri sono irritanti per gli altri e prendono un sacco di rimproveri. Tu non vuoi essere irritante, vero?

Adesso ti darò 8 consigli per riuscire a combattere contro questa caratteristica che potrebbe crearti alla lunga anche dei grossi problemi, in modo che tu possa evitare di lasciarti rovinare da un’attitudine contro cui c’è una soluzione.

 

8 passi per smettere di essere pigro

 

1) Crea una lista di cose da fare

La sera, prima di andarea dormire, fai una lista delle cose che dovrai fare il giorno dopo. Questo ti permetterà di avere le idee chiare sui compiti da svolgere e su quanto tempo potrebbero rubarti. Appunta tutto, anche le cose più semplici come andare in banca o rifare il letto. Impara ad avere il concetto che non esistono compiti importanti e compiti meno importanti, ma solo “cose da fare”.

Ecco un esempio di lista giornaliera di una casalinga:

– rifare i letti

– andare alla posta

– fare la spesa

– preparare il pranzo

– cambiare le asciugamani in bagno

– stirare almeno 4 camicie

– lavare le tende del salotto

– dare l’acqua alle piante

 

2) Organizza il tuo spazio e il tuo tempo

L’organizzazione è padrona dell’attività. Se sei organizzato e sai come suddividere il tuo tempo, ti verrà più semplice anche svolgere i tuoi compiti. Organizza anche il tuo spazio.

Un posto disordinato e sporco, psicologicamente induce a non far nulla. E come se facesse passare la voglia di iniziare a far qualcosa, perché lo sforzo sembra tutto inutile.

Al contrario, uno spazio pulito e ordinato mette la voglia di essere impegnati.

Proponiti quindi l’obiettivo di mantenere il posto dove lavori pulito e in ordine.

Se lavori al computer, oltre a tenere in ordine la tua scrivania e la stanza dove lavori, devi tenere in ordine anche il PC, in modo da avere tutto a portata di mano.

Vedrai che in questo modo il tuo lavoro sarà più semplice e lo farai con più entusiasmo e piacere.

 

3) Fai prima quello che non ti piace

Quando guardi la tua lista di cose da fare, individua quella che in assoluto ti piace di meno e falla per prima. Il problema delle persone pigre è tendere a rimandare le cose che non hanno voglia di fare, creando anche uno stato emotivo di tensione.

Il modo migliore di evitare la procrastinazione che deriva dalla pigrizia, e svolgere subito il compito ingrato, possibilmente la mattina appena svegli.

Procedi lungo la lista fino a che le ultime cose sono quelle che ti pesano meno. Poi potrai premiarti godendoti il tuo tempo libero “a non fare nulla”.

 

4) Stabilisci il tempo

Devi stabilire entro quanto tempo devi completare lo svolgimento della tua lista di cose da fare. Se sei consapevole che sei in ritardo sulla tabella di marcia, ti darai da fare invece di rilassarti e arrivare a fine giornata senza aver concluso tutto quello che ti eri proprosto di fare.

La consapevolezza del tempo taglia la routine di pigrizia che ti avvolge. Il pigro tende a fare sempre le stesse cose minime indispensabili. Devi importi di fare tutto quello che hai scritto entro una data ora.

 

5) Vestiti bene

Hai capito bene…vestiti bene.

Soprattutto  chi lavora in casa deve prendere a cuore questo consiglio. Chi resta in pigiama, o veste in modo sciatto tenderà ad assumere lo stesso atteggiamento svogliato che ha il suo abbigliamento. Chi invece è ben vestito tende ad essere più produttivo ed efficiente, oltre che meno svogliato.

Devi sentirti sempre presentabile, come se qualcuno potesse vederti e controllare quello che fai. Se vuoi avere successo devi vestirti come uno che ha successo, ovvero in modo attraente.

 

6) Prendi appunti

A volte le idee su cosa fare e come fare le cose vengono mentre non possiamo svolgere il compito. Avere un block notes a portata di mano ci permetterà di prendere l’appunto per inserirlo nella lista delle cose da fare il giorno dopo o per poterlo fare semplicemente più tardi.

Non devi avere necessariamente un block notes. Va bene anche segnare l’appunto sul cellulare ad esempio, che di solito lo hai sempre addosso. Magari lo punti come sveglia serale, così da non dimenticare di inserirlo nella tua lista.

 

7) I compiti troppo sgradevoli assegnali ad altri

Questo è un passo che non tutti possono seguire. Non tutti possono permettersi un assistente o non tutti hanno un familiare disposto ad essere di aiuto. Ma per chi ha questa possibilità, può decidere di lasciare le cose che proprio non vuole fare all’assistente. Per esempio, se odi andare in banca o alla posta, se non vuoi fare telefonate, se non ami fare i conti, e così via.

Compiti simili puoi lasciarli a qualcun’altro, in modo da essere più rilassato nel fare cose che ti sembrano meno sgradevoli.

 

8) Un giorno la settimana fai il pigro!

La produttività che manifesti durante la settimana, va premiata. Prenditi un giorno per poter fare il pigro. Che sia la domenica o un altro giorno non ha importanza. Quello che conta è che tu abbia un giorno tutto per te. Servirà per ricaricarti e riprendere le tue attività con più grinta.

 

Riassumendo…

La lista delle cose da fare deve essere la tua guida quotidiana. Organizzati per seguirla e per lavorare in un ambiente pulito e ordinato, svolgendo i compiti che meno ti piacciono per primi, o se puoi lasciandoli ad altri.

Stabilisci il tempo in cui devi completare tutti i tuoi compiti, svolgili vestendo bene e prendi appunti man mano che ti vengono le idee delle cose da fare.

Poi premiati con un giorno di prigrizia!

Prova a mettere in pratica questi consigli. Io l’ho fatto e i risultati li ho visti. Se ha funzionato con me e con altri, perché non dovrebbe funzionare con te?

Share and Enjoy

About Rubel

Ciao! Mi chiamo Rubel è sono un grande appassionato di Tecnologia e Crescità personale. Tutto con il Pc è un blog dedicato per gli appassionati di tecnologia. Se ti piace quello che scrivo, allora iscriviti ai Feed.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>