SuperMario Galaxy 2: una versione migliorata!

SuperMario Galaxy 2, ancora più sorprendente del primo capitolo

La nuova avventura di SuperMario 2

Probabilmente, avrai sentito parlare del famosissimo SuperMario galaxy, un gioco che ha riscosso parecchio successo tra gli appassionati delle avventure del famoso “idraulico con i baffetti”.

 Oggi ti vorrei parlare del capitolo N. 2 di quella che, ormai, è destinata a diventare una saga ovvero Super Mario Galaxy 2: il gioco, nato sulla falsa riga del suo predecessore, è stato ulteriormente migliorato in alcuni suoi aspetti ed arricchito di nuovi elementi ancora più divertenti.

Scoprirai con piacere, giocandoci, come la Nintendo, la casa ideatrice di questo eroe dei videogames, abbia superato sé stessa in termini di creatività, dandoti la possibilità di passare delle ore veramente all’insegna del puro divertimento.

La storia continua…Super Mario Gaxy 2

 

Anche questo episodio della saga si apre, come il precedente, con il rapimento della principessa Peach, una sorta di rituale al quale ti sarai abituato anche tu, se conosci già le precedenti avventure di Supermario.

Il perfido Bowser, il più grande nemico di Mario, anche stavolta non perderà occasione per accalappiarsi Peach, la principessa del Regno dei Funghi e sparire nell’infinito spazio, sotto lo sguardo impotente di Mario.

Da qui partirà il viaggio del nostro eroe-idraulico attraverso decine e decine di nuove ed affascinanti galassie, ognuna delle quali ti stupirà per qualità ed originarietà grafica .

Ed è proprio questo elemento ad impreziosire la seconda avventura nello spazio di SuperMario: ti verranno proposti scenari ed ambienti diversi, alcuni dei quali ti faranno rimanere veramente a bocca aperta.

I diversi pianeti che incontrerai durante la tua avventura saranno ancora più grandi e sono stati incrementati di otto unità il numero complessivo di livelli rispetto al primo capitolo della storia.

SuperMario Galaxy 2 riuscirà a stupirti con le sue nuove ed originali ambientazioni che renderanno ancora più piacevole lo sviluppo della storia e della trama del gioco.

Le novità di questa versione

Se hai giocato in precedenza al primo episodio, potrai notare come Super Mario Galaxy 2 risulterà ulteriormente migliorato per quanto riguarda la modalità di gioco, arrivando veramente a raggiungere un alto livello complessivo.

Per esempio, personaggi come Mario Nuvola, Mario Trivella e Mario Roccia sono stati maggiormente “dotati” di poteri.

La novità più importante del gioco è forse il ritorno di Yoshi, il piccolo dinosauro verde, grandissimo amico di SuperMario.

Yoshi ti permetterà di mangiare qualsiasi tipo di nemico e in alcuni casi li potrai addirittura usare come armi da lancio: inoltre, grazie a tre diversi tipi di frutto, Yoshi entrerà in possesso di uno speciale potere temporaneo, grazie al quale potrai aprire nuove strade o raggiungere pianeti altrimenti inaccessibili.

Se poi Yoshi riuscirà a mangiarsi un frutto di colore azzurro, lo vedrai gonfiarsi d’aria come un pallone e trasportare SuperMario verso l’alto, con una specie di “peperoncino” che potrà correre a tutta velocità, persino su pareti verticali.

Ma non è finita: grazie ad una originalissima “melanzana fosforescente” Yoshi potrà illuminarsi come una lampadina e rivelarti una strada da percorrere che altrimenti risulterebbe invisibile ai tuoi occhi.

Quello di Yoshi, quindi, sarà un ruolo importante, un compagno d’avventura perfetto per il nostro idraulico baffuto: imparerai a scoprirne il valore a mano a mano che entrerai in una nuova galassia.

La grafica e alcune caratteristiche

La qualità grafica di SuperMario Galaxy 2 è veramente straordinaria nel suo genere e questa volta si può dire che Nintendo ha dato pieno lustro al suo già eccelso nome : passerai dal 2D al 3D nello stesso livello per poi affrontare una sezione con la telecamera a volo d’uccello e a terminare in una visuale panoramica a tutto schermo per raggiungere la tanto desiderata stella.

Ecco un visione della grafica:

Una delle caratteristiche principali di SuperMario Galaxy 2 è la sua durata: oltre le settanta stelle per finire il gioco e le centoventi per completare il titolo definitivamente, ce ne saranno altrettante (120) di colore verde da conquistare ma, a differenza del primo episodio, queste non saranno destinate a Luigi, essendo totalmente nascoste all’interno delle galassie appena visitate.

Inoltre, scoprirai come collezionare le stelle non sarà affatto facile come in Supermario Galaxy: qui gli autori del gioco hanno deciso di complicarti veramente la vita e ti converrà allenarti bene per riuscire a conquistare i tuoi obiettivi.

Anche nel secondo episodio, faranno nuovamente la loro comparsa le comete: se non hai mai giocato al primo Galaxy, devi sapere che questi corpi celesti permettevano al giocatore di ottenere una stella “bonus” a patto di aver completato il suddetto livello secondo precise regole, definite da un colore specifico in base alla sfida.

In SuperMario Galaxy comparivano casualmente nello sviluppo del gioco, ora invece appariranno solamente se riuscirai a collezionare le Monete Cometa, che altro non sono che dei gettoni nascosti, indispensabili per completare il gioco al 100%.

In conclusione…

SuperMario Galaxy è un meraviglioso gioco che terrà incollata la tua attenzione attraverso le peripezie del nostro eroe tra mondi lontani e galassie sperdute: non sarà affatto facile liberare la sua adoratissima principessa Peach da quell’infame nemico chiamato Bowser.

E non sarà nemmeno semplice farlo in poco tempo.

Tanto per darti un’idea della difficoltà del gioco (e anche per non illuderti sulla sua rapidità di completamento…) ti posso dire che per portare a termine l’avventura con tutte le stelle disponibili ti servirà un bel numero di ore, quantificabili tra le trenta e le quaranta complessive! Quindi, sai già cosa ti aspetta!

Non mi resta che augurarti buon divertimento con SuperMario galaxy 2!

Share and Enjoy

About Rubel

Ciao! Mi chiamo Rubel è sono un grande appassionato di Tecnologia e Crescità personale. Tutto con il Pc è un blog dedicato per gli appassionati di tecnologia. Se ti piace quello che scrivo, allora iscriviti ai Feed.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>