Recensione del gioco “The Legend of Zelda: Skyward Sword”

La principessa Zelda e la spada suprema

Un nuovo capitolo della saga della principessa Zelda

Se sei un appassionato dei giochi Nintendo, sicuramente conoscerai Zelda, il personaggio immaginario creato dalle menti fantastiche della famosa produttrice di videogiochi giapponese: la principessa di Hyrule, tra l’altro, compare in diversi titoli di successo come la serie “Super Smash Bros.”.

Questa volta ti vorrei parlare di “The Legend of Zelda: Skyward Sword (La leggenda di Zelda: la spada suprema), un titolo della Nintendo che è destinato a far parte della tua collezione: si tratta del seguito di “The Legend of Zelda” uscito nel 2010 e come videogioco di avventura e di azione ha tutti i presupposti per ripetere il successo del suo predecessore.

Il gioco abbia inizio…scopriamo la trama

Il gioco consiste in una straordinaria lotta contro le forze del male riprodotta secondo uno stile grafico di grandissimo livello ed arricchita da una stupenda colonna sonora.

La storia di “The legend of Zelda: Skyward Sword” si apre con Link, il guerriero protagonista maschile della vicenda, che viene improvvisamente svegliato dal sonno: il motivo del brusco risveglio è una lettera inviatagli dalla principessa Zelda.

L’ambiente della storia si chiama Oltrenuvola, un arcipelago immaginario formato da innumerevoli isole sospese nel cielo in cui dimora la pace e la tranquillità.

Link è un allievo della scuola d’armi e deve affrontare una prova speciale, “il battesimo del volo”, attraverso la quale si devono cavalcare dei prestigiosi uccelli guardiani, i Solcanubi; queste fantastiche creature alate sono l’unico mezzo per effettuare uno spostamento da un isola all’altra di Oltrenuvola; sono loro, in pratica, a sostituire i vari mezzi di trasporto a cui Nintendo ci ha abituati nei suoi giochi, come barche o canguri.

Link è particolarmente affezionato all’unico esemplare di Solcanubi appartenente alla famiglia dei carmini, una rarissima specie quasi del tutto estinta, che con il passare del tempo diventa un vero e proprio amico del nostro invincibile eroe.

Alla fine di questa appassionante competizione, Link potrà ricevere il Manto Magico direttamente dalle mani dell’amatissima principessa Zelda, che altri non è che la figlia del direttore della scuola d’armi e amica d’infanzia di Link.

Link viene raffigurato non tanto nelle vesti di un supereroe, quanto come un ragazzo semplice chiamato dal destino ad occuparsi della salvezza del mondo; Zelda, invece, è un po’ meno “principessa”, pur conservando la bellezza reale che da sempre la contraddistingue.

Nel corso del gioco, potrai intuire come la vecchia amicizia tra Link e Zelda tenda a sconfinare in un rapporto più intimo ai confini della storia d’amore…

La componente magica entra in gioco…

La storia entra nel vivo quando Zelda viene risucchiata da un catastrofico tornado, precipitando al di sotto delle nuvole, in un mondo completamente sconosciuto agli umani.

Ed è proprio in questa occasione che il prodigioso Link incontra Faih, uno spirito di donna creato appositamente dalla Dea protettrice di Oltrenuvola per aiutarlo in questa straordinaria e rischiosissima avventura: scendere sulla Terra per impedire il risveglio di un nemico che minaccia di distruggere il mondo.

Sarà proprio questa creatura, Faih, a dover risiedere nella Spada della Dea e sarà proprio lei a far da guida a Link dandogli un preziosissimo aiuto. Faih non è in grado di comprendere i sentimenti degli esseri umani, si comporta quasi come un robot eseguendo in maniera precisa gli ordini della Dea.

La compagna d’avventura di Link lo guiderà nella lotta contro mostri da abbattere ed ostacoli da superare in un rapido susseguirsi di emozioni che ti lasceranno con il fiato sospeso.

Grafica e sonoro

L’aspetto grafico di “The Legend of Zelda: Skyward Sword” è di primissimo livello, come del resto lo è per gran parte dei giochi ideati dalla Nintendo: se vogliamo trovare qualche piccolo “difettuccio”, potrai riscontrare talvolta delle piccole scalettature anche se la tavolozza dei colori impiegati merita di essere citata come uno dei principali pregi del titolo.

Sonoro

La colonna sonora è stata curata in maniera dettagliata, in modo particolare sono degni di nota gli effetti relativi alla risoluzione degli enigmi e all’apertura dello scrigno.

In conclusione

Se la principessa Zelda è già una delle tue “eroine” preferite ed hai già imparato ad apprezzarne la simpatia, allora non potrai far mancare nella tua collezione di videogiochi anche questo capitolo della saga “The legend Of Zelda”: ti aspettano almeno 35 ore di divertimento e di avventura che cattureranno la tua attenzione e le tue emozioni, portandoti nel fantastico ed immaginario mondo della principessa Zelda.

 

Share and Enjoy

About Rubel

Ciao! Mi chiamo Rubel è sono un grande appassionato di Tecnologia e Crescità personale. Tutto con il Pc è un blog dedicato per gli appassionati di tecnologia. Se ti piace quello che scrivo, allora iscriviti ai Feed.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>